Obbligo di vaccinazione e scadenze da ricordare

 

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 gennaio 2022, n. 4, ed è entrato in vigore il giorno successivo, il decreto legge 7 gennaio 2022, n.1 con il quale sono state adottate “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti di formazione superiore”.

 

Il nuovo Decreto Legge introduce, dall’8 gennaio 2022 e fino al 15 giugno 2022, l’obbligo di vaccinazione per la prevenzione dell’infezione da SarS-CoV-2 per coloro che abbiano compiuto il cinquantesimo anno di età.

La disposizione si applica anche a coloro che compiono il cinquantesimo anno di età in data successiva all’8 gennaio 2022, data di entrata in vigore della disposizione, fermo il termine del 15 giugno.

 

A decorrere dal 15 febbraio 2022, i lavoratori ultracinquantenni del settore privato e del settore pubblico, compresi quindi gli Agenti e Rappresentanti di Commercio, soggetti al nuovo obbligo vaccinale sopra illustrato, per accedere ai luoghi di lavoro devono possedere e sono tenuti ad esibire il Green Pass cd. “Rafforzato” (cioè rilasciato a seguito di completamento del ciclo vaccinale o guarigione).

 

La vaccinazione può essere omessa o differita in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore, nel rispetto di quanto stabilito nelle circolari del Ministero della salute in materia di esenzione dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2.

L’infezione da SARS-CoV-2 determina il differimento della vaccinazione fino alla prima data utile prevista sulla base delle circolari del Ministero della salute.

Sono previste sanzioni pecuniarie per inosservanza obbligo vaccinale (art.4-sexies, DL n.44 del 2021).

 

Pertanto, le scadenze da ricordare sono le seguenti:

 

Dal 10 gennaio

Obbligo di “super green pass” per:

  • alberghi e strutture ricettive;
  • feste nell’ambito di cerimonie civili o religiose;
  • sagre e fiere;
  • centri congressi;
  • servizi di ristorazione all’aperto;
  • impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici;
  • piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto;
  • centri culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all’aperto;
  • tutti i mezzi di trasporto, compreso quello pubblico locale o regionali

 

Dal 20 gennaio

Obbligo di green pass “base” per accedere alle attività di servizio alle persone:

  • parrucchieri ed estetisti

 

Dal primo febbraio

  • obbligo di vaccino per gli over 50;
  • riduzione da 9 a 6 mesi della validità del green pass per chi abbia già fatto la terza dose;
  • green pass per accedere a centri commerciali e negozi; uffici pubblici, servizi bancari, postali e finanziari, attività commerciali non essenziali

 

Dal 15 febbraio

Obbligo di super green pass per gli over 50 che si recano al lavoro.

 

 


CLICCARE QUI per visionare il Decreto Legge