statistiche siti web

Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

Ultime notizie:

Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

Protocollo: 37/2017
Circolare n.: 9/2017

Con piena soddisfazione vi informiamo che ieri, mercoledì 29 marzo, presso la sede di Confcommercio a Roma, abbiamo raggiunto l’Accordo, assieme ai firmatari dell’AEC Commercio 2009, che prevede il riconoscimento dell’indennità suppletiva di clientela anche nel caso di dimissioni da parte dell’agente dovute a conseguimento di pensione di vecchiaia anticipata INPS e/o ENASARCO e/o APE.

Si tratta di un importantissimo risultato raggiunto a seguito di un percorso di confronto sindacale avviato da FNAARC lo scorso gennaio con la convocazione di tutte le sigle sindacali della nostra categoria, proseguito con diversi momenti di incontro e conclusosi ieri dopo una partecipata riunione durata oltre 10 ore.

L’Accordo è stato raggiunto tra: Confcommercio – Confcooperative – Confesercenti e FNAARC – FIARC – USARCI – FISASACT CISL – UIL.

Per FNAARC erano presenti il Presidente Corsi, il Vice Presidente Vicario Petranzan e il Segretario Generale Coletti.

Tale Accordo, in vigore già dal 1° aprile 2017, costituisce una sostanziale modifica dell’AEC Commercio del 16 febbraio 2009, nello specifico all’art. 13, paragrafo II) indennità suppletiva di clientela, terzo capoverso, che viene pertanto sostituito nel seguente modo:

L’indennità suppletiva di clientela sarà altresì corrisposta – sempre che il rapporto sia in atto da almeno un anno – in caso di dimissioni dell’agente dovute a:

  • invalidità permanente e totale;
  • per infermità e/o malattia per le quali non può essergli ragionevolmente richiesta la prosecuzione del rapporto;
  • conseguimento di pensione di vecchiaia e/o anticipata e/o APE Enasarco e/o INPS;
  • per circostanze attribuibili al preponente (art. 1751 c.c.)
  • in caso di decesso. In tal caso le indennità verranno corrisposte agli eredi legittimi o testamentari

Per completezza di informazione l’Accordo prevede inoltre l’impegno di tutte le parti a costituire a breve termine una Commissione Paritetica avente il compito di affrontare i temi dell’AEC 2009 che necessitano di un approfondimento, in particolare la formazione e l’aggiornamento professionale, il cui termine dei lavori è fissato per il 31 ottobre 2018 a seguito e sulla base del quale verranno avviate le procedure di rinnovo dell’AEC.

Quanto è stato conseguito con questa fondamentale modifica dell’AEC consentirà di fatto, a partire dal prossimo 1° aprile, agli agenti e rappresentanti del settore commercio di poter accedere alle previsioni della più recente legislazione in materia pensionistica e dell’ENASARCO.

Ringraziamo il dott. Guido Lazzarelli dirigente dell’area sindacale di Confcommercio e i suoi collaboratori per l’encomiabile ruolo svolto di coordinamento e mediazione.

Cordiali saluti